top
facebook twitter linkedin
leaf Edifici a Energia quasi Zero: le nuove sfide europee
Challenges towards nearly Zero-energy Buildings in the EUI paesi europei hanno adottato da tempo una politica comune per ridurre entro il 2050 l’emissione di gas serra dell’80-95% e abbassarlo ulteriormente anche rispetto ai livelli del 1990. La tabella di marcia per l’energia per il 2050 specifica che tutti gli edifici europei dovranno ridurre le loro emissioni dell’88-91%.

IT-button
leaf Audit energetici e Certificazioni di diagnosi energetica degli edifici sportivi pilota, il primo passo verso Edifici a Energia quasi Zero
Energy audits and Energy performance certifications in pilot sport buildings, first steps toward nearly zero energy sports buildingsGli audit energetici e le certificazioni di rendimento energetico, condotti in 26 edifici sportivi pilota nell’ambito del progetto STEP-2-SPORT, hanno rivelato notevoli potenziali di risparmio energetico, più di 11.000 MWh/anno. Con un investimento di circa 6 milioni di euro si può risparmiare più di 1 milione di euro l’anno. Il potenziale di riduzione delle emissioni equivale a più di 3.400 tonnellate di CO2 all’anno e sono state proposte diverse misure di efficientamento energetico insieme all’utilizzo di fonti rinnovabili di energia per consentire il passaggio verso Edifici sportivi a Energia quasi zero. Impianti sportivi, piscine coperte, palestre e palazzetti dello sport di 7 paesi dell’UE hanno beneficiato delle attività previste dal progetto STEP-2-SPORT.

IT-button
leaf Partecipa anche tu!
Let's ESCo!Sei una ESCo? Condividi con noi la tua esperienza con gli edifici sportivi.
Possiedi una palestra o un impianto sportivo, sei un municipio o un’agenzia per l’energia? Raccontaci la tua esperienza con i contratti ESCo.

IT-button

 

logos
La responsabilità per il contenuto di questa [pagina web, pubblicazione ecc.] è esclusivamente degli autori. Né l’EASME né la Commissione europea sono responsabili dell’uso che potrebbe essere fatto delle informazioni contenute in detta comunicazione.
Download as Download this newsletter as pdf